PUNTO 1-Ue, maggioranza con Monti, ma da lunedì governo osservato speciale

mercoledì 27 giugno 2012 18:39
 

* Monti cerca a Consiglio Ue risultati tangibili per rafforzare sua azione

* Piano anti-spread ancora invia definizione

* Due mozioni di maggioranza su impegni italiani a vertice Ue

* Pd e Pdl cauti su decreto spending review (Aggiunge dettagli su piano anti-spread in paragrafo 9)

di Roberto Landucci

ROMA, 27 giugno (Reuters) - La maggioranza voterà oggi alla Camera il disegno di legge lavoro e due distinte mozioni di sostegno al premier Mario Monti, in partenza per il Consiglio europeo con un corposo pacchetto di ricette salva-crisi, ma se i risultati del vertice non risponderanno alle aspettative dei partiti, dalla prossima settimana l'esecutivo potrebbe subire un rallentamento nella sua azione riformatrice.

A Montecitorio questa sera vanno in scena le mozioni di indirizzo al governo in vista del summit di Bruxelles, in calendario domani e dopo, ma che Monti ha promesso al Parlamento di trascinare ad oltranza, pur di ottenere un risultato tangibile su crescita economica e misure per ristabilire la fiducia dei mercati nell'euro.

Pd, Udc e Fli si presentano alla fine con una mozione unica, mentre il Pdl ha insistito nel mettere ai voti il suo testo, pur garantendo che dirà sì anche a quello degli altri, secondo il rito del "voto incrociato".

"Il nostro appoggio a Monti non è in discussione", ha detto l'ex ministro degli Esteri Franco Frattini del Pdl. Il capogruppo del partito alla Camera, Fabrizio Cicchitto ha spiegato che più mozioni danno una migliore fotografia del "pluralismo" della maggioranza e ha accusato Pd e centristi di voler costruire "una maggioranza nella maggioranza" - un richiamo all'apertura di Pierferdinando Casini ad un'alleanza con i progressisti in vista delle prossime elezioni.   Continua...