Crisi, Italia sta facendo compiti, non serve salvataggio - Gurria

mercoledì 27 giugno 2012 16:13
 

BRUXELLES, 27 giugno (Reuters) - L'Italia sta facendo i compiti a casa e non avrà bisogno di un aiuto finanzario da parte dell'Europa, secondo il direttore Ocse, Angel Gurria.

"Nessuno rischia il bailout...ogni riunione consente di fare passi avanti verso una soluzione. L'Italia sta facendo i compiti a casa e ciò che manca è la considerazione per i Paesi virtuosi", ha risposto Gurria alla domanda se l'Italia avrà bisogno di un salvataggio se il vertice Ue di domani e dopodomani dovesse fallire.

Per il direttore Ocse l'Europa dovrebbe dotarsi di un sistema che premi i Paesi virtuosi.

Gurria ha anche parlato del ruolo della Bce accennando alla necessità che Francoforte intervenga sul mercato dei bond pubblici.

"Penso che all'Efsf, Esm e Fmi si possano aggiungere la Bei e soprattutto la Bce che ha già mostrato di avere i muscoli ed ha ancora capacità di stabilizzare il mercato dei titoli di stato. Se non è possibile un intervento diretto, perché non può farlo sul mercato primario, può intervenire su quello secondario", ha detto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia