Spending review, verso Consiglio dei ministri fiume lunedì - fonti

martedì 26 giugno 2012 18:07
 

ROMA, 26 giugno (Reuters) - Un Consiglio dei ministri dedicato al dossier della spending review potrebbe tenersi già nel pomeriggio del 2 luglio, hanno detto oggi due fonti governative a Reuters.

Una fonte ha detto che la riunione dei ministri sull'impegnativo tema "potrebbe andare avanti a oltranza fino a notte e riprendere martedì mattina", cioè il 3 luglio.

Un'altra fonte ha riferito che "è possibile" che il Cdm sia lunedì.

Lo stesso giorno dovrebbe tenersi anche l'incontro tra il governo e i sindacati sulla questione, dopo il rinvio dovuto alla partecipazione del premier Mario Monti al Consiglio europeo di 28 e 29 giugno.

Il piano del governo prevede, tra i vari interventi, una riduzione della pianta organica della pubblica amministrazione e la riduzione del numero delle province.

Con il primo decreto sulla spending review il governo potrebbe mettere insieme tagli per oltre 7 miliardi di euro, con l'obiettivo di sterilizzare l'aumento dell'Iva per il 2012 e i prossimi anni, secondo quanto indicato a Reuters da fonti governative e politiche.

Finora il governo ha parlato ufficialmente di tagli per l'anno in corso pari ai 5 miliardi di euro.

Ma in un'intervista pubblicata oggi, il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo ha detto che servono almeno 8 miliardi di euro per evitare l'aumento dell'Iva previsto dal primo ottobre.

(Massimiliano Di Giorgio e Giuseppe Fonte)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia