Conti pubblici garantiscono solidità debito e banche italiane-Sabatini

venerdì 27 aprile 2012 11:50
 

ROMA, 27 aprile (Reuters) - L'andamento previsto dal governo dei conti pubblici italiani è tale da garantire la solidità nella gestione del nostro debito e quindi quella del sistema bancario italiano. Le banche italiane non hanno al momento bisogno di una nuova asta Ltro (la terza) da parte della Bce anche se l'aumento dello spread potrebbe creare nuove tensioni sul fronte della raccolta.

Lo ha detto il direttore generale dell'Abi Giovanni Sabatini nel corso di un incontro con la stampa estera.

"La solidità del Paese è fuori discussione e crediamo che, nonostante il peggioramento della congiuntura, la traiettoria di messa in sicurezza dei conti pubblici sia tale da garantire solidità al nostro debito e quindi la solidità delle banche italiane che investono in debito pubblico italiano", ha detto Sabatini nel corso dell'incontro.

Il direttore dell'Abi ha quindi aggiunto che, "certo, di nuovo ci sono tensioni sui mercati finanziari e lo spread oscilla attorno a 400 e questo potrebbe nuovamente provocare tensioni sul fronte della raccolta, ma in questo momento [ritengo che] un'altra asta [Ltro da parte della Bce] non sia essenziale".

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia