PUNTO 1 - Grilli in Cina per chiedere investimenti, compresi Btp

mercoledì 25 aprile 2012 16:35
 

(Aggiunge dettagli e contesto)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 25 aprile (Reuters) - Il vice ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, sta volando a Pechino dove domani incontrerà la comunità finanziaria cinese con l'obiettivo di sollecitare investimenti in Italia, compresi quelli in titoli di Stato.

Lo riferiscono a Reuters fonti a conoscenza del dossier, senza fornire dettagli sull'agenda dei colloqui.

"Grilli incontrerà domani a Pechino rappresentanti della comunità finanziaria cinese per sollecitare investimenti in Italia, compresi i titoli di Stato", dice una delle fonti.

Il viaggio fa seguito alla trasferta asiatica che il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha fatto nel mese di marzo in Corea del Sud, Giappone e sempre Cina.

Probabilmente, il vice di Monti a via XX Settembre incontrerà anche rappresentanti del China Investment corporation (Cic), il fondo sovrano di Pechino.

Le tensioni sui mercati finanziari stanno mettendo nuovamente sotto pressione gli Stati periferici dell'Eurozona. Lo spread tra i rendimenti dei titoli di Stato italiani e tedeschi sulla scadenza a dieci anni continua a stazionare in area 400 punti base, ancora sotto il picco di 576 punti toccato il 9 novembre 2011 ma sopra il livello di circa 277 punti base raggiunto il 19 marzo scorso.

Per Roma la fiducia degli investitori stranieri è fondamentale, visto che circa metà del debito pubblico italiano, oltre 1.900 miliardi di euro in termini nominali, è detenuto da residenti esteri.   Continua...