Grecia taglia benefici a 200mila dopo controlli antifrode

mercoledì 25 aprile 2012 12:36
 

ATENE, 25 aprile (Reuters) - Atene ha bloccato vari benefici, inclusi assegni pensionistici, a 200.000 persone - quasi il 2% della popolazione greca - dopo una serie di controlli antifrode. Lo ha riferito oggi un funzionario del ministero del Lavoro.

Da controlli antifrode effettuati incrociando i dati, è risultato che venivano pagati assegni mensili a persone non più in vita, e che altre godevano di benefici per aver fornito informazioni false.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia