Italia, spending review servirà per calo deficit - fonte

venerdì 20 aprile 2012 14:48
 

* Prima relazione Giarda entro due settimane

* Faro su contratti Consip

* Tesoro nega slittamento obiettivi

di Giuseppe Fonte

ROMA, 20 aprile (Reuters) - La spending review in prima battuta servirà a ridurre l'indebitamento netto per garantire il sostanziale pareggio di bilancio nel 2013, come concordato con l'Unione europea.

Lo conferma una fonte governativa a pochi giorni dalla presentazione della prima relazione sull'analisi mirata delle spese, con la quale il governo punta a superare la logica dei tagli lineari riducendo l'impatto recessivo degli interventi sul bilancio pubblico.

"Essenzialmente la spending review servirà nell'immediato a centrare gli obiettivi di deficit. I margini per destinare i risparmi ad altri scopi sono strettissimi", spiega la fonte anticipando parte delle linee guida a cui sta lavorando il titolare del dossier, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda.

Già a gennaio il ministro aveva detto che la spending review mira a fare da "cuscinetto di garanzia per conseguire nel 2013 i risultati per cui l'Italia si è impegnata in Europa".

Da allora il quadro finanziario si è deteriorato e il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato italiani e tedeschi sulla scadenza a 10 anni è risalito in area 400 punti base. Ancora sotto il massimo storico di 576 toccato il 9 novembre 2011 ma ben sopra il livello di circa 277 punti base raggiunto il 19 marzo scorso.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Italia, spending review servirà per calo deficit - fonte | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,000.33
    -0.93%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,086.05
    -0.83%
  • Euronext 100
    965.14
    -0.40%