Monti dice di non essere particolarmente preoccupato da stime Fmi

mercoledì 18 aprile 2012 15:26
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - Mario Monti ha detto di non essere particolarmente preoccupato dalle stime del Fondo monetario internazionale sull'Italia che prevedono una recessione più dura rispetto a quella prospettata dal governo e un disavanzo pari all'1,5% del Pil nel 2013 contro lo 0,5% governativo.

"Non sono particolarmente preoccupato... Ci interessa più la valutazione sulla nostra politica economica", ha detto Monti nella conferenza stampa che a Palazzo Chigi ha seguito l'approvazione del Documento di economia e finanza.

"Mi conforta più che il ministro [delle Finanze tedesco Wolfgang] Schaeuble e [il direttore generale del Fondo monetario internazionale Christine] Lagarde abbiano detto che l'Italia ha fatto e sta facendo le riforme necessarie di quanto mi sconforti il mezzo punto di scostamento nella crescita", ha aggiunto.

Per l'anno in corso Roma prevede una contrazione economica nell'ordine dell'1,2% contro il meno 1,9% previsto dal Fondo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia