Crisi, governo ragiona su dismissioni asset pubblici - Grilli

mercoledì 18 aprile 2012 15:16
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - Il capitolo dismissioni del patrimonio pubblico "non è chiuso e non è mai stato chiuso", secondo il vice ministro dell'Economia Vittorio Grilli.

"Ci sono dei file già aperti in stato avanzato. È uno dei settori su cui stiamo lavorando", ha detto Grilli nel corso della conferenza stampa congiunta assieme al presidente del Consiglio Mario Monti.

"Naturalmente siamo tenuti a fare calcoli prudenziali. [Il bilancio] non considera nessun extra revenue e quindi tutto ciò che riusciremo a fare porterà ad un'ulteriore accelerazione nella riduzione del debito pubblico".

Monti ha sottolineato che "rispetto ad altre fasi storiche" il patrimonio vendibile, il "dismettendo", è minore e che "in questo momento le valutazioni di mercato di asset produttivi sono abbastanza sofferenti".

(Giuseppe Fonte e Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Crisi, governo ragiona su dismissioni asset pubblici - Grilli | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%