Governo, Alfano: per sostenere crescita, stop aumento tasse

mercoledì 18 aprile 2012 14:31
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - La pressione fiscale in Italia ha raggiunto il livello di guardia e il governo non potrà più dare copertura ai nuovi provvedimenti con altre tasse.

Lo ha detto oggi il segretario del Pdl Angelino Alfano, che ieri assieme agli altri leader della maggioranza ha partecipato ad un lungo vertice con il premier Mario Monti centrato sulla crescita economica.

"Il primo modo per sostenere la crescita del Paese è smettere di aumentare le tasse. La nostra idea è 'basta tasse e basta dare l'impressione che ogni provvedimento del governo contenga un nuovo balzello'", ha detto Alfano, come riferito dalla sua portavoce.

"Questa è una idea chiara che noi intendiamo sostenere. Non si possono mettere più tasse. Basta!".

Il Tesoro prevede un peso di tasse e contributi in rapporto al Pil pari al 45,1% nel 2012, al 45,4% nel 2013 e al 45,3% nel 2014. Nel 2015 la pressione fiscale dovrebbe scendere al 44,9% del Pil.

(Roberto Landucci)