Italia, riforma politica essenziale per fiducia mercati e calo spread-Monti

mercoledì 18 aprile 2012 14:41
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - Una riforma della politica italiana, che va dalla riforma elettorale a norme più trasparenti per il finanziamento dei partiti, impatta sui mercati e sul calo dello spread al pari delle misure di politica economica che il governo sta assumendo.

E' il monito lanciato dal premier Mario Monti ai partiti che sostengono il governo nella conferenza stampa di presentazione del Documento di economia e finanza (Def) varato oggi dal Consiglio dei ministri.

"Una parte dello scetticismo residuo sul futuro dell'Italia dipende dallo scetticismo sulla volontà riformatrice della politica. Stiamo convincendoci, e io sto trasmettendo ai leader politici della maggioranza questa convinzione che il Capo dello Stato sottolinea, che - per dare il senso di una Italia indirizzata come tutti vorremmo - occorre una riforma della politica, della governance del Paese: la riforma elettorale, la riduzione del numero dei parlamentari, del finanziamenti dei partiti sono temi di cui è primaria responsabilità dei partiti ma non pensiano che sia irrilevante per la credibilità dell'Italia nel medio periodo che conta per gli investimenti e per lo spread", ha detto il premier.

"Se le forze politiche dovessero condividere questa piattaforma riformatrice pluriennale [rappresentata dal Def e dal Piano nazionale di riforme] e la faranno propria sarebbe un punto di appoggio per la leva della fiducia [degli investitori] nel lungo periodo nei confronti dell'Italia", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia