Def, in futuro risorse evasione anche per riduzione aliquote - Monti

mercoledì 18 aprile 2012 12:11
 

ROMA, 18 aprile (Reuters) - "In futuro" i proventi della lotta all'evasione fiscale dovranno essere utilizzati "anche per ridurre le aliquote fiscali".

Lo scrive il presidente del Consiglio, Mario Monti, nell'introduzione alla bozza del Piano nazionale delle riforme, che assieme al Programma di stabilità compone il Def, il Documento di economia e finanza.

Al momento di varare la riforma fiscale, lunedì scorso, Monti ha fatto cancellare dal disegno di legge l'introduzione di un "fondo strutturale destinato a finanziare sgravi fiscali", non potendo il governo impegnarsi a garantire la riduzione del carico tributario nel breve periodo.

Nella relazione che accompagna il Def, Monti scrive che la crisi "può avere un impatto duraturo e profondo sul potenziale di crescita dell'Italia, anche se è stato evitato uno shock distruttivo" grazie alle misure varate da novembre in poi.

Per questo Monti dice che "non è possibile aspettare che la tempesta passi e la parentesi si chiuda".

"Il cuore del problema italiano è come tornare a crescere. Non c'è ragione per accettare che l'Italia sia condannata ad avere una crescita sotto la media dell'Eurozona da oltre dieci anni".

Tuttavia, Monti dice che "la crescita non può venire da stimoli espansivi della spesa pubblica" ma solo da miglioramenti nella produttività: "In poche parole, provando a inserire in un sistema ingessato più efficienza, più produttività e più competitività".

(Giuseppe Fonte e Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia