Italia, enti locali rispettano già costituzione su debito - Fitch

mercoledì 18 aprile 2012 12:05
 

18 aprile (Reuters) - L'inserimento del pareggio di bilancio a partire dal 2014 nella Costituzione approvato ieri il via definitiva dal Senato non dovrebbe richiedere ulteriori misure correttive da parte di comuni e regioni italiane, che già rispettano la nuova norma di legge.

Lo dice un rapporto Fitch Ratings, secondo cui gli enti locali hanno portato il bilancio in pareggio già a partire dal 2007, da quando il governo centrale ha imposto che a livello locale le spese aggiuntive venissero finanziate attraverso l'imposizione fiscale.

L'aula del Senato ha dato ieri sera via libera al disegno di legge che prevede di inserire nella Costituzione il nuovo articolo 81 che vincola al pareggio a partire dal 2014.

"L'indebitamento totale dei 'sub-national' italiani è rimasto stabile intorno a 110 miliardi di euro dal 2007 a questa parte e non ne prevediamo un aumento nel medio termine", scrive una nota dell'agenzia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia