Fisco, riforma del catasto "prenderà tempo" - Grilli

martedì 17 aprile 2012 17:20
 

ROMA, 17 aprile (Reuters) - La riforma del catasto, che prevede di adeguare gradualmente i valori a fini fiscali degli immobili ai prezzi di mercato, "non è una cosa di quest'anno e prenderà tempo", secondo il vice ministro dell'Economia Vittorio Grilli.

Parlando nel corso di un'audizione in Senato, il numero due di Mario Monti a Via XX settembre ha ribadito che la delega fiscale verrà attuata a parità di gettito, senza quindi alcun aumento di pressione fiscale.

Nel caso specifico del catasto, "davanti a una rivalutazione del valore patrimoniale degli immobili ci sarà una revisione verso il basso dei coefficienti in modo che la tassazione resti invariata", ha spiegato Grilli.

"Naturalmente questo riguarda il gettito medio. A livello dei singoli contribuenti in alcuni casi ci saranno aumenti, in altri riduzioni", ha chiarito il vice ministro.

Con la riforma del catasto il governo vuole agganciare il valore degli immobili a fini fiscali ai rispettivi valori medi ordinari espressi dal mercato in un arco di tempo triennale.

La rendita media ordinaria per le unità immobiliari sarà valutata attraverso l'analisi delle statistiche sui valori di mercato e ci saranno meccanismi di adeguamento periodico dei valori e delle rendite.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia