Asta frequenze, bene scelta Italia, verso chiusura procedura -Ue

martedì 17 aprile 2012 16:03
 

BRUXELLES, 17 aprile (Reuters) - La Commissione europea dà luce verde alla decisione del governo di Mario Monti di cancellare il cosiddetto beauty contest per l'assegnazione delle frequenze liberate dal passaggio al digitale, sostituendolo con un'asta onerosa.

Lo dice in una nota il commissario Ue alla Concorrenza Joaquin Almunia aprendo la strada alla chiusura della procedura di infrazione aperta nei confronti dell'Italia su questo tema.

"La Commissione accoglie favorevolmente l'annuncio del governo italiano in merito all'effettuazione di un'asta per l'assegnazione delle frequenze televisive digitali. Questa nuova proposta dovrebbe contribuire a un uso efficiente dello spettro e allo stesso tempo promuovere la concorrenza nel mercato italiano della diffusione televisiva, in virtù del trattamento preferenziale riservato ai nuovi entranti", ha commentato Almunia.

Quanto alla procedura d'infrazione avviata nel 2006, Bruxelles "collaborerà con le autorità italiane per definire i dettagli della nuova procedura, in modo che siano pienamente superati i problemi derivanti dalle precedenti assegnazioni di frequenze televisive digitali", precisa il commissiario.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia