PUNTO 1-Italia, "ampio" miglioramento conti nonostante calo Pil-Bankitalia

martedì 17 aprile 2012 13:33
 

* Misure correttive adottate avranno effetti positivi su 2012-2013

* Ripresa minacciata da volatilità mercati e titoli Stato

* Monti: tallone d'Achille Europa rimane crescita

* Fmi e Bankitalia pluadono a riforme conti pubblici Italia (Aggiunge dichiarazioni Monti, Lagarde, Bankitalia su banche)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 17 aprile (Reuters) - Nonostante l'andamento negativo del Pil nel 2012, i conti pubblici italiani sono visti in netto miglioramento sia per l'anno in corso che per il prossimo grazie alle misure correttive varate nel 2011.

E' quanto si legge nel Bollettino economico trimestrale della Banca d'Italia alla vigilia della pubblicazione, domani, del Documento di economia e finanza 2012 (Def) del governo che include il Programma nazionale di riforma e il Programma di stabilità con i nuovi obiettivi di finanza pubblica che terranno conto del deterioramente delle prospettive di crescita.

La ripresa, dicono gli economisti di via Nazionale, rimane incerta, legata come è all'andamento dei mercati finanziari e al rendimento dei titoli di Stato che resta "volatile".

La recessione sta poi pesando sulla qualità del credito facendo registrare un aumento delle sofferenze bancarie rispetto ai prestiti concessi alle imprese, soprattutto quelle del Mezzogiorno. Tale rapporto è visto da Bankitalia come un "fattore di rischio" anche per i prossimi mesi.   Continua...