Tlc, frequenze tv andranno all'asta - Passera a stampa

martedì 10 aprile 2012 08:47
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - Il governo ha deciso di azzerare il beauty contest e di procedere all'assegnazione onerosa delle frequenze televisive, che verranno spacchettate e cedute attraverso una vendita pubblica.

Lo scrive il quotidiano 'La Repubblica', che riporta una serie di affermazioni del ministro dello Sviluppo Corrado Passera.

"La prossima asta sarà fatta di pacchetti di frequenze con durate verosimilmente diverse", dice il ministro secondo quanto riportato dal quotidiano.

Il mese scorso lo stesso Passera aveva indicato il termine del 19-20 aprile per sciogliere il nodo sulla modalità di cessione delle frequenze televisive liberatesi dopo il passaggio al digitale terrestre.

La decisione di procedere alla cessione onerosa della frequenze rappresenterebbe una svolta rispetto alla linea del precedente governo, guidato da Silvio Berlusconi che, invece, aveva stabilito l'assegnazione tramite una concessione gratuita agli operatori dotati di una serie di requisiti.

Un'ipotesi è che la banda larga 700 (2 o 3 mutiplex dei 6 totali in palio) venga aggiudicata per un periodo di 3 anni, da qui al 2015, dice il quotidiano.

Per ora non è stato possibile avere un commento dal ministero sul contenuto dell'articolo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Tlc, frequenze tv andranno all'asta - Passera a stampa | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,741.75
    -0.54%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,860.79
    -0.53%
  • Euronext 100
    976.53
    +0.00%