Fisco, entrate erariali primi 2 mesi +4% (2,348 mld) su anno - Tesoro

giovedì 5 aprile 2012 14:30
 

ROMA, 5 aprile (Reuters) - Nel primo bimestre del 2012 le entrate tributarie erariali ammontano a 61,022 miliardi di euro, in crescita del 4% (+2,348 miliardi di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Lo rende noto il Dipartimento finanze del ministero dell'Economia.

Il Tesoro invita a considerare che "i primi mesi dell'anno non sono particolarmente significativi per l'andamento delle entrate tributarie, sia in termini di ammontare sia in termini tendenziali, considerata l'assenza di particolari scadenze o di versamenti di importo rilevante".

Le imposte dirette fanno registrare un incremento complessivo dell'1,4% (+471 milioni di euro). Il gettito Ire non presenta variazioni di rilievo (+202 milioni di euro pari a +0,6%), mentre il gettito Ires evidenzia un incremento del 2,4% (+22 milioni di euro) che riflette i versamenti dei contribuenti con esercizio non coincidente con l'anno solare.

Le imposte indirette fanno rilevare un aumento complessivo del 7,7% (+1,877 miliardi di euro). In particolare, l'incremento del gettito Iva, pari all'1% (+136 milioni di euro), risulta trainato essenzialmente dal prelievo sulle importazioni.

Tra le altre imposte indirette il Tesoro segnala l'incremento del gettito dell'imposta di fabbricazione sugli oli minerali (+718 milioni di euro) che riflette gli incrementi delle aliquote di accisa disposti dal decreto "Salva Italia", e la sostanziale invarianza del gettito dell'imposta di consumo sul gas metano (-1 milione di euro).

Il gettito delle imposte sulle transazioni presenta un lieve decremento dello 0,1%.

Tra le entrate relative ai giochi, in crescita complessiva dello 0,6%, il Tesoro evidenzia l'andamento particolarmente positivo delle lotterie istantanee (+120 milioni di euro pari a +50,8%).

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia