Lavoro, ddl oggi in Parlamento, più flessibilità in uscita - Monti

mercoledì 4 aprile 2012 17:01
 

ROMA, 4 aprile (Reuters) - Il disegno di legge sulla riforma del mercato del lavoro sarà inviato oggi al Parlamento, dopo il vaglio del Capo dello Stato, con norme che facilitano i licenziamenti e combattono la precarietà per i nuovi assunti.

Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Mario Monti che fronteggia l'opposizione dei sindacati e del Pd a un eccessivo allentamento delle difese offerte dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori contro i licenziamenti senza giusta causa.

"Abbiamo ascoltato le preoccupazioni e le speranze di tutti i soggetti e abbiamo poi fatto la sintesi", ha detto Monti nella conferenza stampa in corso con il ministro del Lavoro Elsa Fornero.

"E' stata accresciuta la flessibilità in uscita tuttavia con una serie di garanzie che rispettano da una parte la necessità che i giudici del lavoro non entrino troppo in valutazioni che appartengono alla responsabilità dell'imprenditore e d'altra parte siano lì a tutelare più di oggi i lavoratori che siano oggetto di licenziamenti ingiustificati di carattere discriminatorio. Si è anche cercato di lottare le forme di precarietà per quanto riguarda la flessibilità in entrata in entrata".

Il provvedimento è adesso all'esame del presidente della Repubblica che "lo deve firmare se gli piace", ha precisato la Fornero.

Monti ha detto di auspicare che l'iter parlamentare sia "approfondito ma anche spedito".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia