Fisco, da maggiori imposte indirette 30,4 mld nel 2014 - Grilli

mercoledì 4 aprile 2012 15:35
 

ROMA, 4 aprile (Reuters) - Le tre manovre correttive del 2011 aumenteranno le imposte indirette di oltre 30 miliardi nel 2014.

Lo si legge nel documento che il vice ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, ha depositato alla Camera nel corso di un'audizione alla Camera.

L'aumento delle accise e dell'Iva faranno incassare allo Stato 17,490 miliardi nel 2012, 26,992 miliardi nel 2013 e 30,398 miliardi nel 2014, spiega il documento.

L'incremento del prelievo sulla ricchezza, tra tassazione di immobili, beni di lusso e attività finanziarie detenute sia in Italia sia all'estero, produrrà 15,259 miliardi nel 2012, a 16,162 miliardi nel 2013 e a 15,037 miliardi nel 2014.

L'aumento di Iva e accise suscita critiche perché le imposte indirette incidono proporzionalmente di più sui redditi più bassi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia