Btp in calo,asta Spagna riattiva timori perferia,spread fino 360 pb

mercoledì 4 aprile 2012 12:53
 

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Il riaccendersi dei timori sui
debiti sovrani della periferia della zona euro dopo una
deludente asta spagnola e dati macroeconomici poco confortanti
pesano sui Btp, in deciso calo al giro di boa di una seduta
caratterizzata da scambi sottili, che amplificano i movimenti
delle quotazioni.	
    "L'asta spagnola ha condizionato la mattinata e i Btp hanno
scontato i timori che si stanno addensando da settimane su
Madrid, anche se gli sono davvero limitati" dice un dealer da
Milano.	
    "La parte della curva che sta soffrendo di più è quella
compresa tra i 3 e i 10 anni" aggiunge un secondo operatore.	
     Madrid ha collocato 2,589 miliardi euro di titoli con
scadenza 2015, 2016, 2020, appena sopra il minimo del range di
offerta, compreso tra 2,5 e 3,5 miliardi, con rendimenti in
rialzo. 	
    Con un mercato sotto pressione fin dai primi scambi, il
rendimento del decennale italiano è salito fino al
5,378% -  il massimo dalla fine di febbraio - dal 5,153% di ieri
sera in chiusura. 	
    Il differenziale con l'analoga scadenza sul Bund si è
ampliato fino a 360 punti base dai 334 di ieri in chiusura
, mentre quello tra titoli di Stato spagnoli e
tedeschi a 10 anni si è spinto fino a 394 punti base
.	
    Proprio ieri il governo spagnolo, che la scorsa settimana ha
presentato un duro piano di austerity, ha reso noto che nel 2012
il debito pubblico toccherà il livello più alto negli ultimi 22
anni, alimentando i timori che Madrid possa trasformarsi nella
prossima fonte di contagio della crisi dei debiti sovrani
dell'area euro.	
    "Il mercato è pessimista sulla Spagna, che resterà sotto
pressione" sintetizza Achilleas Georgolopoulos, strategist di
Llyods Bank, notando come il riaccendersi delle preoccupazioni
sulla periferia dell'euro abbia contribuito al buon esito
dell'asta del Bobl tedesco.	
    A completare il quadro, la diffusione degli indici Pmi
sull'attività del settore dei servizi nei principali Paesi della
zona euro, che ha messo in evidenza ancora una volta la
difficile fase congiunturale che stanno attraversando l'Italia e
la Spagna .	
    Stamane, infine, il commissario europeo agli Affari
economici e monetari Olli Rehn ha sottolineato come l'Unione
europea dovrebbe tenersi pronta a predisporre ulteriori misure
di finanziamento a favore del Portogallo prima che Lisbona torni
nelle condizioni di fare raccolta sul mercato nel comparto dei
lunghi.. Intanto, quest'oggi l'asta dei titoli a
6 e a 18 mesi ha registrato il tutto esaurito.	
    	
    	
========================== 12,40============================    	
FUTURES BUND GIUGNO       138,58   (+0,29)         	
FUTURES BTP GIUGNO        102,88   (-1,51)           	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)   99,272  (-0,284) 2,750%     	
BTP 10 ANNI (MAR 22)  97,770  (-1,506) 5,360%     	
BTP 30 ANNI (SET 40)  86,560  (-1,866) 6,078%     	
          	
========================= SPREAD (PB)========================== 	
                                                   	
                                               ULTIMA CHIUSURA  	
TREASURY/BUND 10 ANNI    45             36      	
BTP/BUND 2 ANNI           257            234    	
BTP/BUND 10ANNI         334            331      	
 livelli minimo/massimo             334,0-359,7     327,0-338,4 	
BTP/BUND 30 ANNI        362            346    	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    261,0          260,7    	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    71,8           77,3   	
================================================================	
    	
    (Elvira Pollina)	
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia