Telecom, scorporo rete è una delle opzioni allo studio-Bernabè a Sole

mercoledì 4 aprile 2012 08:43
 

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Lo scorporo della rete non è per Telecom "un progetto", ma "uno dei tanti studi che facciamo per individuare le soluzioni migliori per accrescere il valore" del gruppo.

E' quanto dice il presidente esecutivo della società Franco Bernabè, in un'intervista al Sole, che separatamente pubblica la notizia di un documento riservato in cui Telecom valuta lo spin-off.

Nel caso si andasse in questa direzione, prosegue il manager, la Cdp "potrebbe prestarsi" a entrare come investitore istituzionale, ma "dipende da che tipo di valore porterebbe (...)". "Non sto parlando di valori economici (...). Il documento di studio, che è allo stato un documento teorico, domostra che siamo disponibili a esaminare qualsiasi ipotesi, purchè si crei valore. Quello che non faremo mai sono investimenti di natura pubblicistica", dice sottolineando come manchino ancora gli 1,2 miliardi pubblici necessari a colmare il digital divide del paese.

Telecom dunque è "aperta a considerare tutte le ipotesi" purchè siano ragionevoli e rispettino gli interessi della società e degli azionisti.

Quanto ai rapporti con il fondo F2i di Vito Gamberale, Bernabè spiega che al momento "non c'è un'intesa strategica", mentre è "in fase di finalizzazione" l'accordo per la cablatura verticale degli edifici milanesi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia