3 aprile 2012 / 12:42 / tra 5 anni

PUNTO 1-Italia a Ue, nessun bisogno di nuove manovre

* Rapporto Ue chiede a Monti di prepararsi a nuovo piano austerity - Ft

* Commissione Ue non conferma esistenza rapporto riservato-portavoce

* Passera respinge ipotesi interventi correttivi

* Fornero dice che occorre controllo minuzioso della spesa (Accorpa pezzi, aggiunge citazione Ft, portavoce Ue)

di Alberto Sisto

ROMA, 3 aprile (Reuters) - Il governo italiano torna a escludere nuove manovre correttive sui conti pubblici che deprimerebbero ulteriormente l‘economia italiana e lascia intendere che se ritocchi ai conti pubblici ci saranno questi verranno dalla spending review in corso.

Il Financial Times di oggi parla di un rapporto confidenziale della Commissione europea, discusso all‘ultima riunione dei ministri delle Finanze europei a Copenaghen, nel quale si suggerisce al governo di Mario Monti di tenersi pronto a nuovi interventi restrittivi per raggiungere l‘obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013 qualora l‘economia dovesse peggiorare ulteriormente e i tassi di interesse salire ancora.

“No, con l‘austerity non si cresce. Al contrario dobbiamo mettere in moto operazioni orizzontali e di settore per fare in modo che dopo aver messo in ordine i conti vi sia anche crescita dell‘economia e dell‘occupazione”, ha detto il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera a margine di un convegno dell‘Ance.

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha osservato che più che di misure di austerity si deve parlare del “controllo minuzioso della spesa”, lasciando intendere che il prossimo intervento del governo sui conti pubblici verrà dalla spending review alla quale sta lavorando il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda.

A fine gennaio Giarda ha detto che la soppressione mirata delle spese inutili serve proprio a fare da “cuscinetto di garanzia per conseguire nel 2013 i risultati per cui l‘Italia si è impegnata in Europa”.

Amadeu Altafaj, portavoce del commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn, non ha confermato l‘esistenza del rapporto e si è limitato ad osservare che esistono “incertezze che riguardano tutte le economie della zona euro, ma non farei speculazioni su quello che può succedere”.

Il rapporto di quattro pagine, dice il Ft, esprime apprezzamento per le manovre da 100 miliardi di euro approvate in Italia dal maggio 2010 che potrebbero garantire all‘Italia “un consistente avanzo primario”, l‘equilibrio di bilancio nel 2013 e porre il debito pubblico su un trend discendente.

RECESSIONE E TASSI POTREBBERO PEGGIORARE

La nota Ue, però, avverte che il quadro potrebbe peggiorare.

Secondo quanto racconta nel suo blog il corrispondente del Ft da Bruxelles Peter Spiegel, il documento sottolinea che “l‘adozione di ulteriori misure di consolidamento dei conti pubblici al momento non sembrano necessarie”, ma invita il governo ad essere pronto ad agire nel caso in cui i numeri prendano una brutta china.

Monti ha varato a dicembre una nuova manovra correttiva (la terza nel 2011) da 21,4 miliardi per garantire il pareggio di bilancio nel 2013, anno in cui l‘avanzo primario dovrebbe ruperare il 5% del Pil.

La manovra si basa su una recessione di 0,4 punti percentuali nel 2012 a fronte del -1,3% stimato dalla Commissione europea e del -1,2/-1,5% della Banca d‘Italia.

Il governo non ritiene tuttavia di dover procedere al varo di un nuovo intervento sui conti pubblici per via di due fattori. Primo, la manovra non contiene il gettito che l‘esecutivo si aspetta dalle nuove misure di contrasto all‘evasione fiscale introdotte negli ultimi tre mesi. Secondo, la manovra si basa su un livello di interessi passivi calcolato in base ai rendimenti di novembre, quando lo spread superava i 500 punti base a fronte dei 330 circa di oggi.

“Non c‘è necessità di pensare a una seconda manovra perché siamo stati molto prudenziali nel confezionare la manovra precedente, quella di dicembre”, ha detto Monti venerdì scorso.

- ha collaborato Giuseppe Fonte

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below