PUNTO 1-Italia a Ue, nessun bisogno di nuove manovre

martedì 3 aprile 2012 14:40
 

* Rapporto Ue chiede a Monti di prepararsi a nuovo piano austerity - Ft

* Commissione Ue non conferma esistenza rapporto riservato-portavoce

* Passera respinge ipotesi interventi correttivi

* Fornero dice che occorre controllo minuzioso della spesa (Accorpa pezzi, aggiunge citazione Ft, portavoce Ue)

di Alberto Sisto

ROMA, 3 aprile (Reuters) - Il governo italiano torna a escludere nuove manovre correttive sui conti pubblici che deprimerebbero ulteriormente l'economia italiana e lascia intendere che se ritocchi ai conti pubblici ci saranno questi verranno dalla spending review in corso.

Il Financial Times di oggi parla di un rapporto confidenziale della Commissione europea, discusso all'ultima riunione dei ministri delle Finanze europei a Copenaghen, nel quale si suggerisce al governo di Mario Monti di tenersi pronto a nuovi interventi restrittivi per raggiungere l'obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013 qualora l'economia dovesse peggiorare ulteriormente e i tassi di interesse salire ancora.

"No, con l'austerity non si cresce. Al contrario dobbiamo mettere in moto operazioni orizzontali e di settore per fare in modo che dopo aver messo in ordine i conti vi sia anche crescita dell'economia e dell'occupazione", ha detto il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera a margine di un convegno dell'Ance.

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha osservato che più che di misure di austerity si deve parlare del "controllo minuzioso della spesa", lasciando intendere che il prossimo intervento del governo sui conti pubblici verrà dalla spending review alla quale sta lavorando il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda.   Continua...