SCHEDA - Ecofin Copenhagen rafforza il firewall, rimanda su Bce

lunedì 2 aprile 2012 07:38
 

COPENHAGEN, 2 aprile (Reuters) - L'Ecofin informale che si è svolto a Copenhagen il 30 e il 31 marzo ha varato il rafforzamento del 'muro taglia-fiamme' contro il contagio finanziario nella zona euro, mentre ha rimandato la decisione sulle nomine di diverse istituzioni europee e ha aggiornato i negoziati su banche, agenzie di rating e tassa sulle transazioni finanziarie. Qui di seguito in sintesi le scelte dei ministri finanziari europei.

PIU' RISORSE PER IL FIREWALL EUROPEO

La capacità di prestito combinata tra i due fondi salva-stati Efsf ed Esm sale a 700 miliardi di euro da 500 miliardi, assicurando che la disponibilità di mezzi freschi per eventuali nuovi programmi di aiuto sia 500 miliardi di euro sin dall'inizio della vita del nuovo fondo Esm, in caso di emergenza.

I 700 miliardi si ottengono sommando ai 500 miliardi, di cui verrà dotato il nuovo European stability mechanism tramite il versamento graduale del suo capitale 'paid-in', i 200 miliardi di euro che il veicolo temporaneo (Efsf) ha già promesso per i piani di sostegno a Grecia, Irlanda e Portogallo. Parte dei 700 miliardi di dotazione combinata non è quindi spendibile per eventuali nuovi interventi. Per questo motivo i ministri delle Finanze della zona euro hanno deciso che, mentre l'Esm riceverà i pagamenti del proprio capitale 'paid-in' per raggiungere a regime una capacità effettiva di prestito di 500 miliardi, in caso di emergenza sarà possibile attingere alle risorse ancora non utilizzate all'interno dell'Efsf.

I ministri hanno anche sancito l'accelerazione delle quote di capitale dell'Esm, prevedendo che tutti i paesi contributori versino due quote nel 2012, due nel 2013 e l'ultima a metà del 2014. In origine era stato previsto, invece, il pagamento di cinque quote annuali.

La parola passa ora ai paesi G20 che avevano posto il rafforzamento del firewall europeo come precondizione per dare via libera a un aumento delle risorse anti-crisi del Fondo monetario internazionale.

Per una scheda in lingua inglese dedicata interamente al firewall europeo cliccare su

  Continua...