PUNTO 1-Governo vara disegno di legge su riforma lavoro

venerdì 23 marzo 2012 18:30
 

* Governo opta per ddl, più spazio per modifiche

* Bersani: modifiche in Parlamento o chiudiamo

* Napolitano non vede rischio onda licenziamenti (Aggiunge dettagli, contesto)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 23 marzo (Reuters) - Il Consiglio dei ministri ha approvato con un disegno di legge la riforma del mercato del lavoro che non prevede il reintegro in caso di licenziamento per motivi economici e introduce un rito abbreviato per le controversie in materia.

Il governo si è impegnato ad evitare abusi da parte delle imprese nella applicazione delle nuove norme sui licenziamenti.

Una nota di palazzo Chigi spiega che il provvedimento, il banco di prova più difficile per il governo Monti dalla sua nascita lo scorso novembre, è stato approvato "salvo intese", formula che indica il fatto che verrà materialmente scritto e rifinito dai ministri competenti nei prossimi giorni.

Lo strumento scelto, un disegno di legge invece di un decreto legge, concede maggiore spazio al dibattito parlamentare.

Il governo non blinda dunque il testo, dopo la pressione esercitata da diversi partiti e dai sindacati, pur con sfumature diverse. Ma allo stesso tempo il premier può partire per il tour asiatico a caccia di investimenti esteri con in tasca il varo della riforma. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^   Continua...