Governo vara disegno di legge su riforma lavoro

venerdì 23 marzo 2012 17:20
 

ROMA, 23 marzo (Reuters) - Il Consiglio dei ministri ha approvato con un disegno di legge la riforma del mercato del lavoro che non prevede il reintegro nel posto di lavoro in caso di licenziamento per motivi economici e introduce un rito abbreviato per le controversie in materia.

Una nota di palazzo Chigi aggiunge che il provvedimento, il più controverso del governo Monti dalla sua nascita lo scorso novembre, è stato approvato "salvo intese", formula che indica il fatto che verrà materialmente scritto e rifinito dai ministri competenti nei prossimi giorni.

La Cgil ha indetto già 8 ore di sciopero generale contro la modifica dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori sui licenziamenti senza giusta causa.

Anche l'Ugl, sindacato vicino alle destra, è contrario alle modifiche del governo in materia di licenziamenti.

Il Partito democratico, uno dei principali partiti che sostengono il governo, ha chiesto che anche per i licenziamenti per motivi economici sia contemplata la possibilità del reintegro e non solo il risarcimento.

Lo strumento scelto, un disegno di legge invece di un decreto legge, concede maggiore spazio al dibattito parlamentare.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia