Grecia, partiti maggioranza ancora in calo nei sondaggi prima di voto

giovedì 22 marzo 2012 10:46
 

ATENE, 22 marzo (Reuters) - In Grecia il sostegno ai due partiti favorevoli al pacchetto di aiuti Ue/Fmi si è ancora ridotto, gettando così nuove ombre sull'effettiva sopravvivenza della coalizione di governo dopo le elezioni anticipate che potrebbero tenersi il 29 aprile o il 6 maggio, indica un nuovo sondaggio.

La rilevazione indica un forte aumento dei consensi a un nuovo partito fondato da un deputato conservatore che si oppone al premier "tecnico" Lucas Papademos.

La luce verde alle elezioni è scattata dopo che nei giorni scorsi il governo di Papademos si è assicurato una riduzione di 100 miliardi di euro di debito da parte dei creditori privati e un bailout di 130 miliardi da Unione europea e Fondo monetario internazionale.

Ma Nuova Democrazia e il Pasok, i due patiti che sostengono Papademos, potrebbero avere problemi a formare una nuova coalizione dopo il voto. I conservatori di Nuova Democrazia perdono nei sondaggi 5 punti percentuali scendendo a 22,5%, dice un sondaggio Vprc pubblicato dal settimanale Epikaira.

Il socialista Pasok è risalito nelle preferenze, ma è sempre al 12,5%, mentre Greci Indipendenti, il partito fondato dall'ex deputato di Nuova Democrazia Panos Kammenos, raccoglie un sorprendente 11%.

Per governare insieme, conservatori e socialisti avrebbero bisogno di almeno 151 seggi al Parlamento, cosa difficile da ottenere, secondo gli analisti, con il loro attuale 35% di voti previsto dai sondaggi. (Harry Papachristou)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia