Lavoro, giudizio positivo solo con modifiche su art.18 - Uil

mercoledì 21 marzo 2012 17:03
 

ROMA, 21 marzo (Reuters) - La Uil condiziona il giudizio positivo sulla riforma del lavoro ad alcune modifiche alle nuove norme sull'articolo 18 presentate ieri dal governo alle parti sociali.

Lo ha detto il segretario generale del terzo sindacato italiano, Luigi Angeletti, prima di una conferenza stampa.

Il premier Mario Monti ha detto chiaramente ieri che la partita sull'articolo 18 è chiusa, dunque se modifiche ulteriori ci saranno spetterà al Parlamento introdurle.

"Il nostro giudizio è condizionato alle modifiche sull'articolo 18. Abbiamo chiesto l'introduzione di un sistema di verifica da parte delle rappresentanze sindacali su la oggettività del licenziamento economico come avviene in Germania", ha spiegato Angeletti.

"Nel caso non lo ottenessimo ci rivolgeremo al Parlamento e chiederemo a Parlamento e partiti di introdurre queste modifiche", ha precisato il leader sindacale.

Domani pomeriggio ci sarà l'incontro conclusivo fra governo e parti sociali sul mercato del lavoro per mettere a punto il verbale da allegare alla proposta di governo. Sarà occasione per limare il testo su contratti e ammortizzatori.

Su questo la Uil chiede un "fondo di sostegno per i lavoratori che rischiano di essere espulsi e che non hanno l'età per andare in pensione, un problema non risolto dai nuovi ammortizzatori".

(Daniele Mari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia