Fonsai, ok Isvap a proroga al 27/1 termine ristrutturazione-fonte

venerdì 20 gennaio 2012 17:53
 

MILANO, 20 gennaio (Reuters) - Fondiaria-Sai ha ottenuto da Isvap la proroga al 27 gennaio del termine per presentare il progetto di ristrutturazione del gruppo per il rientro dei margini di solvibilità, oggi al 90%, entro limiti ritenuti di sicurezza.

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione. Il termine era stato fissato in precedenza al 23 gennaio.

"Fondiaria-Sai ha ottenuto la proroga dall'Isvap", dice la fonte.

Il 27 gennaio è una data importante per la compagnia fiorentina: si riunisce il Cda per definire l'esatto ammontare dell'aumento di capitale, annunciato a fine dicembre, tra 600 e 750 milioni.

L'operazione, varata prima della sigla della lettera d'intenti tra Unipol e la famiglia Ligresti che porterà, se non ci saranno intoppi, a una fusione a quattro tra la compagnia bolognese, Fonsai, Premafin e Milano Assicurazioni, ne è poi diventata un tassello importante.

Dopo l'acquisto delle quote Premafin dai Ligresti e il lancio di un'Opa sulle azioni residue da parte di Unipol, la holding verrà ricapitalizzata per poter sottoscrivere pro quota l'aumento di Fonsai, necessario per ripristinare i margini di solvibilità, oggi sotto la soglia di sicurezza.

Una delle condizioni a cui è subordinata tutta l'operazione è l'esonero da parte di Consob dall'obbligo di Opa a cascata su Fonsai e Milano Assicurazioni. L'esonero è possibile nel caso in cui su Fonsai l'Isvap stabilisca che si tratta di un caso di salvataggio.

Consob si esprimerà sulla questione non prima che si sia pronunciato l'Isvap in merito, spiegava nei giorni scorsi una seconda fonte vicina alla situazione.

Nel frattempo è in corso la due diligence di Unipol su Premafin, Fonsai e Milano. Il termine per le negoziazioni esclusive scade il 23 ma è prorogabile fino al 27.   Continua...