Btp in rialzo, spread sotto 460 pb, ma occhi Grecia

giovedì 19 gennaio 2012 13:24
 

 MILANO, 19 gennaio (Reuters) - Il mercato dei Btp è
positivo stamane, tra scambi molto tranquilli, dicono i dealer
che si limitano a osservare con distacco le aste in Francia e
Spagna e l'offerta via sindacato dell'Austria. Sul tappeto
restano i grandi temi (dai problemi in Grecia, al rafforzamento
dell'Esm, al Fmi), i quali però oggi non hanno impatto sul
mercato.	
 "E' tutto molto tranquillo oggi, tendente al bello" dice un
dealer secondo cui "certamente aiuta il fatto che questa
settimana il Tesoro italiano non ci impegni con le aste".	
 Su piattaforma Tradeweb, lo spread
Italia-Germania tratta a 459 punti base, in lieve calo dai 465
della chiusura di ieri pomeriggio.   	
Il rendimento sul benchmark decennale italiano 
si porta in avvio di seduta al 6,40% stabile dal 6,44% di ieri
in chiusura. 	
 Le prime indicazioni provenienti da indiscrezioni stampa
sull'Fmi riguardo alla non-crescita economica in Italia
quest'anno e l'anno prossimo, non hanno pesato sul mercato.     	
 Le aste oggi in Spagna e Francia hanno visto collocamenti in
linea con le attese e appena sotto il massimo dell'offerta. 	
 La Spagna in particolare era sotto i riflettori per il fatto
che offriva il primo decennale dell'anno, e per di più dopo
l'abbassamento del rating di S&P's. I dealer dicono che il test
è stato superato bene, visto che Madrid è riuscita a raccogliere
3 miliardi a un rendimento del 5,403%, 150 punti base in meno
rispetto la precedente asta di novembre. In tutto la Spagna ha
collocato 6,6 miliardi di titoli 2016, 2019 e 2022 sopra il
range massimo di offerta di 4,5 miliardi e con bid-to-cover tra
2,0 e 3,2. 	
 Il differenziale tra Btp 2022 e Bonos 2022 si è portato
stamane brevemente sotto i 100 punti base, a 88 punti base, ai
minimi di metà dicembre. Il differenziale con il Bonos aprile
2021 è invece più ampio a 107 punti base, anch'esso ai minimi da
metà dicembre. 	
 Attenzione va anche all'offerta in Austria dei suoi due bond
sindacati a 10 e 50 anni, che stanno raccogliendo una forte
domanda. "Una scelta coraggiosa, che non pesa però
sul mercato italiano". L'Austria è stata declassata da S&P's di
uno solo notch la scorsa settimana a 'A+', ma resta Tripla A per
le altre due agenzie.	
 I dealer continuano a seguire passo passo e col fiato
sospeso l'evoluzione della vicenda dello swap della Grecia,
definita dagli operatori "la spina nel fianco del mercato".
Stamane alcune fonti hanno detto a Reuters che i colloqui tra la
Grecia e i creditori stanno continuando, ma che al momento i
progressi sono limitati. I creditori hanno respinto la proposta
dei finanziatori internazionali di ridurre la cedola dei nuovi
bond al 3,5% dicendo che è troppo bassa, spingendo invece per
una cedola del 4%. 	
                       	
 =========================== 12,45 ==========================	
 FUTURE BUND MARZO        139,63   (-0,23)         	
 FUTURES BTP MARZO         96,21   (+0,22)         	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  96,936  (+0,090) 4,104%	
 BTP 10 ANNI (MAR 22) 90,356  (+0,180) 6,402% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 76,226  (-0,210) 7,037% 	
 	
========================= SPREAD (PB)========================= 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI    -9,7           -8,6   
BTP/BUND 2 ANNI           391             393	
BTP/BUND 10 ANNI        460             465 	
 livelli minimo/massimo              458,8-467,3     459,7-481,9	
BTP/BUND 30 ANNI        461             462	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    229,8           237,3 	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    63,5            59,3	
=============================================================== 	
 (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129504, Reuters messaging:
gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net)
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia