PUNTO 2-Fmi punta a raccogliere nuove risorse per 600 mld dlr

mercoledì 18 gennaio 2012 16:17
 

(Aggiunge background su Stati Uniti)

di Lesley Wroughton

WASHINGTON, 18 gennaio (Reuters) - Il Fondo Monetario Internazionale stima di aver bisogno di raccogliere nuove risorse fino a 600 miliardi di dollari, da prestare ai paesi in difficoltà a causa delle ricadute della crisi della zona euro.

Lo hanno rivelato due fonti del Fmi e lo ha poi confermato un portavoce dell'organismo multilaterale.

"Sulla base della stima dello staff di necessità di finanziamento potenziali, a livello mondiale, per circa 1.000 miliardi di dollari nei prossimi anni, il Fondo punterebbe a raccogliere fino a 500 miliardi di dollari di risorse addizionali per l'attività di finanziamento. Questo totale include l'impegno recente dell'Europa per aumentare le risorse dell'Fmi di circa 200 miliardi di dollari", ha detto un portavoce dell'organismo di Washington. "In questa fase preliminare stiamo esplorando le opzioni sulla raccolta di fondi e non commenteremo ulteriormente sino a quando i negoziati tra gli azionisti dell'Fmi non saranno completate".

Le fonti avevano precisato che 500 miliardi di dollari serviranno per prestiti a paesi membri e 100 miliardi come 'protection buffer".

L'Fmi, a oggi, ha una capacità di erogare prestiti pari a 380 miliardi di dollari.

I nuovi numeri arrivano mentre i delegati dei paesi del G20 si riuniscono in Messico per colloqui preliminari sul rafforzamento della potenza di fuoco del Fondo monetario. Alcuni paesi emergenti, come Cina e Brasile, hanno espresso negli ultimi mesi la disponibilità a contribuire ad aumentare le risorse dell'Fmi, ma in cambio di maggiori poteri di voto nell'istituzione multilaterale. Più restii a versare risorse si sono mostrati, invece, i paesi industrializzati, Stati Uniti in testa. All'interno del Congresso Usa, i Repubblicani hanno addirittura minacciato di ridurre i versamenti al Fondo se saranno utilizzati per evitare il default di altri paesi della zona euro.

Il direttore del Fondo Christine Lagarde ieri ha detto di aver incontrato il board del Fmi per valutare il bisogno di nuovi fondi per affrontare la crisi della zona euro e ha detto che i vertici del Fmi esploreranno le varie possibilità per aumentare la potenza di fuoco del fondo.   Continua...