Italia, default certamente non è nostra aspettativa - Fitch

mercoledì 18 gennaio 2012 11:27
 

MILANO, 18 gennaio (Reuters) - Uno scenario che preveda l'eventuale default dell'Italia non rientra tra le aspettative di Fitch. Lo ha detto il managing director per l'area rating sovrani dell'agenzia, Edward Parker, a margine di un convegno.

"Certamente non è la nostra aspettativa, abbiamo ancora l'Italia con rating A+, se ci fosse la possibilità di un default avremmo un rating molto più basso", ha affermato Parker. "L'Italia ha buoni fondamentali nonostante una bassa crescita", ha aggiunto.

L'esponente di Fitch ha ricordato, tra i punti di forza dell'Italia, la posizione di deficit relativamente bassa, un settore privato "vivace", un settore manifatturiero che ha una posizione esterna "vicina al pareggio" e, a differenza di altri paesi come Spagna e Irlanda, il fatto che l'Italia non ha mai avuto un boom non sostenibile di credito al settore privato.

"L'altra ragione è che l'Italia è assolutamente sistemica per la zona euro, l'Italia è veramente 'too big to fail' e ci aspetteremmo che l'Europa intervenga per evitare un default".

Fitch ha messo in 'credit watch' negativo la A+ italiana lo scorso dicembre.

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia