Treasuries Usa in calo dopo dati Usa, rialzi azionario

martedì 17 gennaio 2012 15:30
 

NEW YORK, 17 gennaio (Reuters) - I titoli di stato Usa rimangono sotto pressione dopo che la Fed di New York ha pubblicato l'indicatore sulle condizioni dell'attività manifatturiera salito a gennaio al massimo da nove mesi.

L'indice Fed 'Empire State' è infatti cresciuto a 13,48 dal dato di dicembre, rivisto al ribasso, di 8,19, toccando il massimo da aprile 2011 e superando le attese degli economisti che indicavano una lettura di 11.

L'obbligazionario già risentiva sulla piazza londinese del rinnovato appetito verso gli asset più rischiosi, tra cui l'azionario, dopo i dati cinesi sul Pil cresciuto nel quarto trimestre ad un tasso dell'8,9%, inferiore al trimestre precedente ma sopra le previsioni.

A sostenere il clima favorevole verso l'azionario è stato in mattinata anche l'indice tedesco Zew sulla fiducia che ha segnato un miglioramento record dall'inizio della serie storica nel 1991.

Intorno alle 15,20 italiane il benchmark decennale cede 2/32 e rende l'1,879%, il trentennale perde 5/32 con un rendimento del 2,92%.

Il mercato obbligazionario Usa ieri è rimasto chiuso per festività.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia