A2A, focus su gestione, no a nuovi soci in Edipower - Tabacci

lunedì 16 gennaio 2012 18:57
 

MILANO, 16 gennaio (Reuters) - A2A in questo momento si sta concentrando sul miglioramento della gestione di Edipower ed è improbabile l'apertura a ipotesi di allargamento a nuovi soggetti, come suggerito dal ministro alla Sviluppo Economico, Corrado Passera, che ha parlato di un progetto di una multiutility del Nord.

Lo ha detto l'assessore al Bilanco del Comune di Milano, azionista di A2A, Bruno Tabacci, a margine di un convegno.

"Stiamo lavorando a come gestire Edipower, che con Iren e A2A ha già due società importanti e già queste rappresentano un gruppo da 10 miliardi", ha affermato Tabacci.

A2A è il maggiore azionista della società di generazione Edipower.

Circa l'ipotesi di ingresso di nuovi soggetti in Edipower, Tabacci ha aggiunto: "Sono società quotate, non mettiamoci a fare un nuovo risiko. Sono tutte chiacchiere, dobbiamo rafforzarci sulla governance di A2A e lo faremo con l'assemblea del prossimo anno, anche perché i risultati non sono stati sempre brillanti".

Tabacci ha proseguito: "E' positivo che Brescia conviene che bisogna andare verso un recupero di valore". Il Comune di Brescia è azionista di A2A con una quota indentica a quella di Milano.

Sul sistema di governance duale di A2A, l'assessore ha dichiarato: "Lo abbiamo ereditato, se dipendesse da me non l'avrei utilizzato, ma non possiamo cambiarlo ora".

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia