S&P, tempistica bocciatura zona euro molto strana - Commissione

lunedì 16 gennaio 2012 12:46
 

BRUXELLES, 16 gennaio (Reuters) - L'agenzia di rating Usa Standard & Poor's ha torto a ritenere che la zona euro si stia eccessivamente concentrando sull'austerità di bilancio ed è "strana" la tempistica di venerdì sera per la bocciatura di nove su 17 paesi dell'unione monetaria.

Questo il parere della Commissione europea.

"Riteniamo che sia la Ue nel suo insieme sia i singoli paesi della zona euro stiano facendo e continueranno a fare il necessario a sostegno della crescita" dice alla stampa il portavoce Olivier Bailly.

"L'idea espressa dall'agenzia di rating, secondo cui l'Europa starebbe perseguendo una strategia basata unicamente sull'austerità, è un grave frainteso" aggiunge.

"Prendiamo naturalmente atto di quanto Standard & Poor's ha deciso venerdì scorso ma crediamo, come hanno detto il vicepresidente Rehn e la Commissione, si tratti di una decisione incoerente nella sostanza e davvero strana in termini di tempistica" conclude Bailly.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia