Treasuries passano in positivo dopo dati Usa deboli

giovedì 12 gennaio 2012 14:59
 

NEW YORK, 12 gennaio (Reuters) - I titoli di Stato Usa invertono la rotta e recuperano terreno dopo i dati peggiori del previsto su sussidi di disoccupazione e vendite al dettaglio, che hanno riacceso i timori sulla crescita economica statunitense alimentando la domanda di investimenti rifugio come il debito governativo.

Il numero di americani che ha richiesto sussidi di disoccupazione è salito nella prima settimana del 2012, invertendo la recente tendenza ribassista e suggerendo che il mercato del lavoro resta fragile. Il dato si è attestato a 399.000, il massimo di sei settimane.

Sul fronte delle vendite al dettaglio a dicembre il dato è cresciuto al ritmo più lento degli ultimi sette mesi, con i consumatori che hanno tagliato gli acquisti nei grandi magazzini e speso meno in gadget elettronici.

Intorno alle 14,45 italiane il benchmark decennale sale di 2/32 e rende l'1,898%. Il trentennale guadagna 10/32 con un rendimento al 2,95%, il due anni è piatto e rende lo 0,229%.

Il mercato dei Treasuries prima dei dati era debole, con il buon esito delle aste di titoli spagnoli e italiani che aveva contribuito a placare alcuni timori sulla crisi del debito della zona euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia