Italia, governo avrà successo solo con cambio politica Ue-Monti

mercoledì 11 gennaio 2012 07:45
 

BERLINO, 11 gennaio (Reuters) - L'Unione europea deve riconoscere gli sforzi che l'Italia sta compiendo nel combattere la crisi del debito, altimenti si rischia di consegnare il paese nelle mani dei populisti antieuropei.

A dirlo è il presidente del Consiglio Mario Monti, in un'intervista al quotidiano tedesco Die Welt, che precede l'incontro odierno con il cancelliere tedesco Angela Merkel.

"Il problema è che, comunque, nonostante i sacrifici, non vediamo concessioni dall'Ue, per esempio nella forma di tassi di interesse più bassi" si legge nell'intervista.

"Le mie politiche non possono essere coronate da successo se le politiche dell'Ue non cambiano. Se ciò non avviene l'Italia - che è sempre stato un paese pro-europeo - potrebbe scivolare nelle mani dei populisti" aggiunge il presidente del Consiglio, che parla della cooperazione franco-tedesca come di qualcosa di cruciale per lo sviluppo dell'Ue anche se "non è abbastanza, specie in una Ue a 27".

Nell'intervista, inoltre, Monti definisce "il peggiore errore dell'Ue degli ultimi dieci anni" aver permesso a Francia e Germania di sforare i parametri di deficit imposti da Maastricht, poco dopo il lancio della valuta unica.