Euro, per Lituania "irrealistica" adesione in 2014 - presidente

lunedì 2 gennaio 2012 13:40
 

VILNIUS, 2 gennaio (Reuters) - La Lituania non sarà in grado di adottare l'euro nel 2014 come il governo aveva sperato. Lo ha affermato oggi il presidente Dalia Grybauskaite in un'intervista a una rivista.

Il governo di centrodestra del primo ministro Andrius Kubilius aveva indicato il 2014 come prima data possibile per l'adozione della moneta unica mentre punta a ridurre il deficit di bilancio al 3% del Pil nel 2012.

"Il 2014 è irrealistico", ha risposta il presidente Grybauskaite in un'intervista alla rivista Veidas, alla domanda se il Paese baltico nutra ancora l'ambizione di entrare nella zona euro per quella data.

Grybauskaite, ex commissario europeo al Bilancio, non ha voluto fare ipotesi sulle prospettive dell'euro. "Sopravviverà l'euro? Non voglio fare ipotesi su questa questione. La cosa più importante è una disciplina fiscale responsabile, non il nome della moneta...". (Nerijus Adomaitis)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia