Gran Bretagna, Cameron contro "eccessi" in stipendi City

lunedì 2 gennaio 2012 11:33
 

LONDRA, 2 gennaio (Reuters) - Il primo ministro britannico David Cameron ha detto oggi che intende porre un freno agli "eccessi" negli stipendi del settore finanziario londinese, nell'ambito di misure per rafforzare le ricchezze del Paese.

"Mentre alcuni al vertice ricevono premi che sembrano non aver nulla a che fare coi rischi che assumono o con gli sforzi che fanno, molti altri restano attaccati ai benefit, senza speranza o responsabilità", ha detto il premier in un messaggio per l'Anno nuovo.

"Dunque affronteremo gli eccessi nella City proprio mentre stiamo riformando il welfare per far sì che il lavoro paghi e sostenga le famiglie".

Cameron ha detto che le Olimpiadi di Londra e i successivi festeggiamenti per i 60 anni sul trono della Regina Elisabetta nel corso del 2012 daranno "uno straordinario incentivo" per riportare l'orgoglio per le capacità del Paese.

Ma il premier ha anche detto che molte persone sono preoccupate dalle prospettive per il lavoro e per i prezzi nell'anno a venire.

"Lo capisco... So quanto sarà superarlo, ma so anche che ce la faremo".

Cameron ha detto che le misure del governo di coalizione per ridurre il deficit stanno fornendo protezione dal "peggio delle tempeste sul debito che battono la zona euro" nel breve termine.

(Paul Sandle)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia