Riaperture Btp e Ccteu, specialisti prediligono 2018 e 2022

venerdì 30 dicembre 2011 11:55
 

MILANO, 30 dicembre (Reuters) - Discreta la domanda da parte degli operatori specialisti per la riapertura odierna delle aste a medio-lungo termine di fine mese tenutesi ieri sui Btp a tre e dieci anni, sull'off-the-run settembre 2021 e sul Ccteu aprile 2018, offerti per un totale di 850 milioni di euro.

Superiori all'offerta in particolare le richieste sul tasso variabile e sul benchmark marzo 2022, mentre nel caso del tre anni e del settembre 2021 la domanda non raggiunge i livelli dell'offerta.

Sul tre anni 15 novembre 2014, riaperto per 300 milioni, la richiesta si ferma a 239 milioni, mentre sul dieci anni marzo 2022 - offerto per 250 milioni - la domanda è pari a 305 milioni.

Quanto al Cct indicizzato all'Euribor semestrale, le richieste si attestano a 169 milioni sui 100 offerti, mentre per il Btp settembre 2021 non più in corso di emissione la domanda si ferma a 186 milioni sui 200 a disposizione degli specialisti.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia