Giappone,Tepco verso nazionalizzazione dopo aiuti governo-stampa

martedì 27 dicembre 2011 08:40
 

TOKYO, 27 dicembre (Reuters) - Il ministro giapponese per il commercio Yukio Edano esorterà Tokyo Electric Power , l'operatore dell'impianto nucleare di Fukushima danneggiato dal terremoto di marzo, ad accettare un'iniezione di fondi pubblici e, di fatto, una nazionalizzazione.

Lo scrive oggi il quotidiano nipponico Nikkei.

La più grande utility giapponese è gravata dagli ingenti indennizzi per le vittime e dai costi di bonifica dopo il terremoto e il conseguente tsunami che a marzo hanno provocato la peggiore crisi nucleare degli ultimi 25 anni, mettendo in dubbio l'indipendenza dell'azienda.

Fonti hanno detto a Reuters lo scorso mese che il governo potrebbe finanziare la Tepco con 13 miliardi di dollari già entro la prossima estate, di fatto nazionalizzando l'azienda con un fondo di salvataggio e acquistando le azioni privilegiate di Tepco.

Questa mattina la stessa Tepco ha chiesto al governo altri 8,8 miliardi di dollari per pagare gli indennizzi alle vittime della crisi, che si vanno ad aggiungere ai quasi 900 miliardi di yen già approvati dal governo a novembre.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia