Bond garantiti a p/t per lo più brevi per sfruttare sconto su costi 2012

mercoledì 21 dicembre 2011 18:03
 

MILANO, 21 dicembre (Reuters) - I 14 bond garantiti quotati stamane da altrettante banche italiane al Mot, passo preliminare per poter essere utilizzati come collaterali al p/t extra lungo della Bce, sono per la maggior parte a scadenza brevissima per poter utilizzare l'anno prossimo i costi inferiori applicati per le garanzie statali.

Le fees sono dettate dal decreto 'salvia Italia' di Mario Monti dello scorso 4 dicembre attraverso un complicato meccanismo che, secondo i calcoli degli operatori, è stimato in 80-90 punti base per i titoli senior fino a 12 mesi e in 90/100 punti base sopra i 12 mesi fino ai 5 anni.

Ma queste fees entreranno in vigore dal prossimo anno. Fino ad allora vengono applicati costi secondo i vecchi criteri europei, che sono più alti di quelli 2012.

"E' più conveniente quindi per una banca chiedere la garanzia su titoli a brevissima scadenza per poi sostituirli con nuovi l'anno prossimo, a cui si possono applicare costi di garanzia più basso" dice una fonte bancaria.

Dei 14 bond garantiti quotati al Mot, per un totale di 40,44 miliardi, 9 sono a tre mesi, 3 a sei mesi, uno a 5 mesi e uno solo a 3 anni.

(Gabriella Bruschi)

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia