Pop Milano, Altroconsumo presenta esposto a Consob su convertendo

mercoledì 21 dicembre 2011 15:34
 

MILANO, 21 dicembre (Reuters) - L'associazione dei consumatori Altroconsumo ha presentato un esposto alla Consob nei confronti di Pop Milano perché riaccenda i riflettori sulla ristrutturazione del prestito convertendo emesso nel 2009 che dovrà essere approvata domani dall'assemblea degli obbligazionisti dell'istituto.

Secondo Altroconsumo l'anticipo della scadenza del bond al 29 dicembre 2011 rispetto alla precedente data del 1 giugno 2013, comporterà per gli investitori una perdita stimata "tra il 50% e il 70%", mentre attendere la scadenza naturale "avrebbe limitato i danni", si legge in una nota.

Come ricorda il comunicato la Consob ha già sanzionato i vertici della banca per avere violato alcune normative nell'attività di distribuzione delle obbligazioni "piazzate ad investitori ignari dell'alto livello di rischio".

Tra le modifiche del regolamento del convertendo da approvare domani anche la riduzione del prezzo di conversione minimo a 2,71 euro da 6 euro.

La ristrutturazione è stata già approvata dall'assemblea straordinaria dei soci del 25 giugno scorso, che per quanto di propria competenza, ha deliberato di aumentare le azioni a servizio del prestito mediante il conferimento di una delega al consiglio di gestione.

L'operazione si inserisce nell'ambito delle linee guida del piano industriale ed è finalizzato al rimborso anticipato dei Tremonti Bond entro il 31 dicembre 2012.

Ieri la Federcosumatori "proprio di fronte ad un'acclarata responsabilità della banca nel collocamento dei titoli" ha annunciato di avere dato mandato ad un collegio di legali di predisporre "al più presto" una class action contro la Bpm.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...