Dismissioni terreni agricoli, ministro "preoccupato", forse modifiche

martedì 20 dicembre 2011 14:14
 

ROMA, 20 dicembre (Reuters) - Il ministro delle Politiche agricole Mario Catania ha detto oggi di essere preoccupato dal meccanismo delle dismissioni di terreni agricoli dello Stato previsto dalla legge di Stabilità, e di non escludere la riscrittura della norma se dovessero mancare le necessarie garanzie per evitare speculazioni.

"E' un meccanismo che un po' mi preoccupa, non lo nascondo", ha detto il ministro oggi nel corso di una conferenza stampa di fine anno.

"Sono preoccupato da un lato per l'esigenza di trasparenza, che considero essenziale... per evitare esiti speculativi", ha detto Catania, aggiungendo che il ministero ha allo studio i regolamenti di attuazione del provvedimento per la vendita di oltre 338.000 ettari, per un valore che Coldiretti ha calcolato in 6 miliardi di euro.

Il ministro ha anche detto che intende evitare rischi di trasformazione di destinazione urbanistica dei terreni, e conservare il diritto di prelazione per gli agricoltori con meno di 40 anni. Se ci si rendesse conto che tutte queste esigenze non sono garantite... sarà mio dovere prospettare al governo un'integrazione della legge" originaria.

(Massimiliano Di Giorgio)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia