Spagna, Repsol compra 10% capitale proprio da Sacyr per 2,5 mld

martedì 20 dicembre 2011 13:13
 

MADRID/MOSCA, 20 dicembre (Reuters) - La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha lanciato un salvagente al gruppo attivo nelle costruzioni Sacyr, acquistando il 10% delle proprie azioni per circa 2,5 miliardi di euro.

Sacyr aveva comprato il 20% del capitale di Repsol poco prima che esplodesse la crisi finanziaria e che scoppiasse la bolla immobiliare in Spagna.

Le banche creditrici di Sacyr hanno chiesto al gruppo di costruzioni di rimborsare circa metà dei 4,9 miliardi di euro di prestiti, nel quadro delle trattative per rifinanziare il debito prima di una scadenza, fissata per domani.

Sacyr ha cercato di cedere la partecipazione in Repsol ad un soggetto industriale estero, ma l'operazione è naufragata. Pertanto, la compagnia petrolifera è giunta in soccorso dell'azionista, comprando il 10% del capitale con uno sconto del 5% sui prezzi di mercato.

Sacyr ha utilizzato il ricavato della vendita per rimborsare parte del debito e, così, ha ottenuto un'estensione di tre anni dei prestiti rimanenti.

I titoli Repsol e Sacyr sono sospesi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia