PUNTO 1-Fondazione Mps,accordo moratoria a 15 marzo,manca solo C.Suisse

lunedì 19 dicembre 2011 12:40
 

* Fondazione ha più tempo per cedere asset non strategici

* Accordo riguarda oltre 700 mln di debito su 1 miliardo totale

* Tra opzioni di medio periodo anche cessione quota Mps (Aggiunge dettagli, background, reazione titolo Mps)

di Stefano Bernabei

ROMA, 19 dicembre (Reuters) - La Fondazione Monte dei Paschi di Siena, a cui fa capo il controllo della Banca Mps , ha firmato accordi per una moratoria al 15 marzo sul suo debito da 524 milioni verso undici banche e su un contratto derivato da circa 195 milioni con Mediobanca, mentre sta ancora trattando per un accordo analogo con Credit Suisse da 300 milioni circa.

L'accordo permette alla Fondazione di avere più tempo per cedere asset non strategici con cui rimborsare in anticipo parte di questo debito garantito dalle sue azioni Mps, senza rischiare di dover perdere il controllo della banca senese.

La Fondazione ha scritto oggi in una nota, in cui dà notizia della firma con le banche, che "gli accordi di standstill prevedono la sospensione fino al 15 marzo 2012 del meccanismo di integrazione e svincolo delle garanzie prestate dalla Fondazione in relazione a detti contratti".

La Fondazione ha un debito superiore a un miliardo con le banche garantito da pegno sulle sue azioni Mps, il cui basso livello di prezzo in Borsa, sotto la soglia di 0,3 euro, ha fatto scattare la clausola per l'escussione del pegno.

L'accordo annunciato questa mattina si riflette anche sulle quotazioni del titolo Mps che sale del 3,78% a 0,2693 euro, in un mercato comunque trainato dal buon andamento dei bancari.   Continua...