PUNTO 1-Crisi, se Italia chiedesse sostegno i fondi ci sarebbero-Regling (Efsf)

venerdì 16 dicembre 2011 17:39
 

(Aggiunge altre dichiarazioni)

ROMA, 16 dicembre (Reuters) - Klaus Regling, capo del fondo europeo salva-Stati Efsf, ha detto che se l'Italia avesse bisogno di aiuto finanziario potrebbe riceverlo all'interno dei meccanismi predisposti nella zona euro.

Intervenendo a un convegno a Roma, Regling ha precisato che le risorse disponibili in questo momento ammontano a 600 miliardi di euro e che in marzo i leader europei potrebbero aumentarle se fosse necessario.

"Se Italia e Spagna chiedessero sostegno le loro necessità finanziarie per il 2012 sarebbero minori di questo (600 miliardi) e non penso che avrebbero la necessità di essere escluse dal mercato", ha detto Regling al convegno della Banca d'Italia organizzato in memoria di Tommaso Padoa-Schioppa.

Il capo dell'Efsf ha aggiunto che trova sorprendente sentire così spesso che la Bce sarebbe l'unica ad avere risorse sufficienti per affrontare una crisi di liquidità nella zona euro.

Regling ha osservato che "la somma impressionante" di più di 1.000 miliardi di euro è stata già spesa per risolvere la crisi del debito e che circa 100 miliardi potrebbero essere necessari per il secondo programma greco.

(Gavin Jones)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia