Intesa Sanpaolo dà credito a chi lo chiede e chi ha merito - Bazoli

giovedì 29 marzo 2012 19:14
 

NAPOLI, 29 marzo (Reuters) - Sul fronte del credito in Italia ci sono situazioni diverse e per ciò che riguarda Intesa Sanpaolo la banca dà credito a chi lo chiede e lo merita.

Lo ha detto Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo a margine di un evento a Napoli.

"Non si deve fare di tutta l'erba un fascio e anche nell'ambito dello stesso sistema italiano ci sono situazioni ben diverse. Noi ad esempio per quanto riguarda l'accusa del credit crunch non siamo e non ci sentiamo responsabili, perché da noi le aziende che chiedono e meritano di avere credito il credito lo ricevono e i numeri lo dimostrano", ha detto Bazoli.

"Bisogna poi tener conto della situazione in cui si sono trovate tutte le banche europee per effetto dell'Eba per cui da un lato c'era la richiesta imperiosa di rientrare nei parametri e dall'altro lato c'era l'esigenza di sostenere le imprese e le famiglie", ha aggiunto.

Sulle critiche che da più parti arrivano al sistema bancario, Bazoli ha osservato che "all'inizio della crisi nel 2008 tutte le nostre autorità, che adesso sembrano un po' dimenticarlo, vantavano la solidità delle banche italiane".

"A distanza di 5 anni, adesso invece le banche italiane sembrano essere il capro espiatorio della crisi. Quindi ci sono molti punti che vanno indagati per respingere alcune ragioni di impopolarità. Però io credo che le banche debbano fare un esame di coscienza a fondo per vedere quali sono invece le ragioni vere da cui deriva questa impopolarità per porvi rimedio", ha concluso.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia