Grecia, progressi su swap debito non garantiti - fonte Troika

venerdì 16 dicembre 2011 12:14
 

ATENE, 16 dicembre (Reuters) - I colloqui per uno swap sul debito greco stanno facendo progressi ma non ci sono garanzie che condurranno a un accordo volontario con un alto livello di partecipazione da parte degli obbligazionisti privati.

Lo ha detto un alto funzionario della troika di ispettori Ue/Fmi/Bce, al termine della missione di una settimana ad Atene, aggiugendo che gli ispettori hanno rilevato un ritardo nelle riforme che la Grecia sta cercando di realizzare.

Tornando allo scambio di titoli, Atene sta cercando di elaborare un nuovo piano di salvataggio con il Fmi, l'UE e le banche, che preveda un accordo di riduzione del debito prima che scattino importanti scadenze di titoli greci nel primo trimestre nel 2012.

"Le attuali discussioni (sullo swap del debito) sono costruttive, utili, ma in questo momento è troppo presto per dire quale sarà il risultato", ha detto lil funzionario.

L'accordo con gli investitori privati, che hanno in portafoglio circa 206 miliardi di euro di debito greco, è fondamentale per il paese.

Il funzionario ha aggiunto che le trattative hanno come obiettivo quello di raggiungere un accordo volontario ed evitare così un default non controllato, ma ha aggiunto che non c'è garanzia di successo. Ha inoltre sottolineato che la Grecia dovrebbe fare rapidamente delle riforme.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia