PUNTO 3-Sciopero trasporto locale, alta adesione, forti disagi

venerdì 16 dicembre 2011 18:54
 

(Riscrive con dettagli)

ROMA, 16 dicembre (Reuters) - Lo sciopero del trasporto pubblico locale ha creato oggi notevoli desagi e traffico in molte città, registrando un'adesione massiccia, secondo i sindacati.

Come si legge in una nota Filt Cgil -- una delle sigle dell'ampio cartello sindacale che ha proclamato l'astensione di 24 ore dal lavoro per chiedere al governo di ripristinare i finanziamenti al settore dopo i tagli decisi dalle Finanziarie di quest'anno -- "nel trasporto ferroviario lo stop interessa quasi il 60% dei treni non garantiti dalla legge, soprattutto nei collegamenti regionali", mentre per bus e metro la percentuale di adesione è in media dell'85%.

A Roma, riferiscono ancora i sindacati, ferme le due linee della metropolitana, i collegamenti ferroviari concessi con Roma Pantano e Lido, la Roma Viterbo e oltre l'80% dei bus con punte del 95% nelle aziende private.

A Milano chiuse le tre linee della metropolitana e fermi oltre il 65% dei mezzi pubblici; a Napoli circumvesuviana, metropolitane e funicolari bloccate, così come l'85% dei mezzi pubblici di superficie.

La protesta è stata proclamata da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa Trasporti, Faisa Cisal e Fast, secondo cui "in assenza di un reintegro delle risorse tagliate al settore è fondato il rischio di una drastica riduzione del servizio pubblico nel 2012 con gravi conseguenze per la mobilità dell'intero Paese e per l'occupazione dei dipendenti del settore e dei lavoratori dell'indotto".

I sindacati chiedono anche la sottoscrizione di un contratto della Mobilità che sancisca le nuove regole per la gestione delle aziende e la regolazione del lavoro.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia